La Riparazione del Flipper » Jukebox » Forum generale sui Juke-Box


 
Discussione: Wurlitzer 2700 Restauro

 
Benvenuto, Ospite
Impostazioni Ospite

Permlink Risposte: 25 - Pagine: 1 - Ultimo Messaggio: 24-ago-2017 1.58 di doctorv Discussioni: [ Precedente | Successiva ]
doctorv


Messaggi: 30
Registrato: 11-07-17
Wurlitzer 2700 Restauro
Postato: 23-lug-2017 18.05
Allegato IMG_1872.jpg (361,7 KB)
Allegato IMG_1869.jpg (594,2 KB)
Allegato IMG_1864.jpg (418,8 KB)
Ciao a tutti sono nuovo del forum e sono secoli che non scrivo, ma da 15 giorni ho nuovamente un Jukebox
fra le mani , finalmente! Ed è un Wurlitzer 2700 , 200 selezioni , europeo a 50Hz .
Ne ho già avuto uno ma lo presi in America almeno 15 anni fa, convertito a 50Hz e poi, purtroppo, venduto .

Mi ricordo che mi limitai a ripulire il pulibile e gli cambiai gli elettrolitici sull'HT , senza andare a toccare o smontare niente
tranne il motore del giradischi con uno a 50Hz.
Questa volta invece voglio fare le cose per bene, smontando tutto, per pulire e restaurare ogni singolo componente!

Ho già individuato vari problemi ma tutti risolvibili , falsi contatti, switch malandati o volutamente esclusi
( come quello che seleziona la velocità a 33 giri )

Spero di farlo partire prima che finisca l'estate!

Modificato da: doctorv il 23-lug-2017 18.06
doctorv


Messaggi: 30
Registrato: 11-07-17
Re: Wurlitzer 2700 Restauro
Postato: 23-lug-2017 18.13   in risposta a: doctorv in risposta a: doctorv
La parte elettrica, in questo Wurlizter 2700 europeo è diversa da quello americano.
Su questo infatti è montato l'amplificatore 534 con un alimentatore separato dotato di raddrizzatrice 5U4GB per l'HT
Andrà sicuramente rivisto, non credo che funzioni, molti elettrolitici anche ad occhio, sono messi male.
Nel frattempo ho pulito gli altoparlanti, che funzionano per fortuna.
doctorv


Messaggi: 30
Registrato: 11-07-17
Re: Wurlitzer 2700 Restauro
Postato: 23-lug-2017 18.27   in risposta a: doctorv in risposta a: doctorv
Pulizia del selettore.
Questo jukebox era ad Aosta, quindi non ha mai
subito la salsedine , eppure dentro è sporco all'inverosimile.

Per fortuna fino ad oggi, non ho trovato nessun componente rotto.

Ho smontato tutto il selettore e l'ho pulito con uno sgrassatore
che contiene candeggina, con l'aiuto di alcuni pennelli e acqua corrente.

Ho lasciato tutti i componenti all'aperto , che con questo caldo si sono asciugati in un lampo
ed ho ri assemblato e lubrificato il tutto.

Ora sembra nuovo. Le serigrafie non si sono danneggiate , i componenti sono elettricamente apposto,
testati uno per uno. Ci sono un paio di solenoidi che sembrano aver subito un surriscaldamento
ma non sono interrotti. Segno comunque di qualcosa che non funziona come dovrebbe in qualche altra parte del jukebox.
doctorv


Messaggi: 30
Registrato: 11-07-17
Re: Wurlitzer 2700 Restauro
Postato: 23-lug-2017 18.38   in risposta a: doctorv in risposta a: doctorv
Allegato 20170709_112634.jpg (180,8 KB)
Ho da porvi una domanda sull'alimentatore,

monta una 5U4GB
non ho ancora acceso niente quindi potrebbe essere buona
ma lo zoccolo è scollato.

Ho un paio di 5U4G nuove , so che erogano 25mA in meno
quindi probabilmente non vanno bene al posto della 5U4GB

Voi cosa ne pensate? Posso usare nel caso le 5U4G ?

Modificato da: doctorv il 23-lug-2017 18.38
patryck


Messaggi: 3.181
Registrato: 26-09-09
Re: Wurlitzer 2700 Restauro
Postato: 25-lug-2017 1.23   in risposta a: doctorv in risposta a: doctorv
Complimenti bel restauro!
Le 5U4GB hanno sostituito le 5U4G, hanno stesso identico pinout ma come hai già indicato queste erogano qualcosa in meno, secondo me sono cmq sufficienti ad alimentare correttamente l'amplificatore, provare nn costa e nn rompe nulla, verifica sotto carico se all'uscita sul pin 6 hai circa 295vdc e circa 365vdc sul pin 7, se cosi fosse anche la 5u4g è perfetta...
Per quanto riguarda l'alimentatore per sicurezza ho bypassato il raddrizzatore (-30v) al silicio sostituendolo con uno più recente per evitare eventuali danni pesanti in caso di rottura di quest'ultimo
doctorv


Messaggi: 30
Registrato: 11-07-17
Re: Wurlitzer 2700 Restauro
Postato: 26-lug-2017 1.53   in risposta a: doctorv in risposta a: doctorv
Grazie per la risposta.
Prima di fare qualsiasi prova devo procurarmi tutti i componenti, condensatori resistenze ecc.
L'amplificatore non è messo malissimo, l'alimentatore invece ha visto giorni migliori.
Spero che i trasformatori e le valvole siano buoni.
Il raddrizzatore lo sostituirò con uno moderno.
Il problema è che non sono certo degli schemi che ho trovato, sul manuale è riportato
lo schema americano, ma questo va a 50Hz e sembra montare l'amplificatore e l'alimentatore del Wurlitzer 2300.

Intanto , oggi ho dato una sistemata al giradischi.
A parte aver tolto un quintale di sporco e lubrificanti secchi, ho riparato gli switch che attivano la velocità a 33 giri.

Le cinghie non sono perfette ma comunque per ora possono andare, poi le cambierò.

Nelle foto la sporcizia che si annidava un po ovunque, soprattutto sugli ingranaggi.
doctorv


Messaggi: 30
Registrato: 11-07-17
Re: Wurlitzer 2700 Restauro
Postato: 26-lug-2017 2.34   in risposta a: doctorv in risposta a: doctorv
Magari sto postato troppe foto, ma la bellezza di questi oggetti merita di essere vista.

All'inizio volevo solo dare una pulita generale, ma poi mi sono reso conto che se non smontavo tutto non ci avrei levato i piedi. Quindi ho sbudellato tutto, motore compreso, ho pulito lubrificato e rimontato tutto... tre volte!!
In effetti tarare la meccanica non è per niente semplice, specialmente quando non ne hai mai smontata una così a fondo. Comunque sbagliando si impara, è il bello di questo gioco!

Comunque ora funziona
patryck


Messaggi: 3.181
Registrato: 26-09-09
Re: Wurlitzer 2700 Restauro
Postato: 26-lug-2017 12.43   in risposta a: doctorv in risposta a: doctorv
Posta foto che e' sempre un bel vedere, sopratutto quando si restaura cosi a fondo !

doctorv ha scritto:
L'amplificatore non è messo malissimo, l'alimentatore invece ha visto giorni migliori.
Spero che i trasformatori e le valvole siano buoni.
Il raddrizzatore lo sostituirò con uno moderno.
Il problema è che non sono certo degli schemi che ho trovato, sul manuale è riportato
lo schema americano, ma questo va a 50Hz e sembra montare l'amplificatore e l'alimentatore del Wurlitzer 2300.
Dalle foto pare infatti un 534, sostituiti i pochi condensatori presenti e verificata la resistenza esterna (trovate sempre cotte) dovrebbe ripartire senza problemi, il tuo cmq pare in ottime condizioni rispetto ad uno che ho trovato tempo fa :D

All'inizio volevo solo dare una pulita generale, ma poi mi sono reso conto che se non smontavo tutto non ci avrei levato i piedi. Quindi ho sbudellato tutto, motore compreso, ho pulito lubrificato e rimontato tutto... tre volte!!
In effetti tarare la meccanica non è per niente semplice, specialmente quando non ne hai mai smontata una così a fondo. Comunque sbagliando si impara, è il bello di questo gioco!
Ecco vedi nn mi sono mai avventurato cosi tanto da smontare tutto il blocco, ma nn mi dispiacerebbe...mi preoccupa un po' ritarare la meccanica, ad occhio nn pare difficile ma prima potresti darmi qualche piccolo consiglio ?
doctorv


Messaggi: 30
Registrato: 11-07-17
Re: Wurlitzer 2700 Restauro
Postato: 30-lug-2017 23.43   in risposta a: doctorv in risposta a: doctorv
Ho visto le tue foto e mi sono rincuorato haha !!
Il mio alimentatore è messo sicuramente meglio di quello.
I condensatori sono andati di sicuro, la resistenza esterna a filo
con tre prese sembra buona, i trasformatori anche.
Ho buone possibilità :D

Dare io dei consigli? Qualche jukebox l'ho rianimato, un vecchio Lyric
un 2300 e un altro 2700, tutti Wurlitzer , ma non penso diessere così esperto
da poter dare dei consigli.

L'unica cosa sulla meccanica del giradischi che posso dire, è che
basta stare attenti a come si smistano i dischetti distanziatori di carta/feltro
che vanno sull'asse del piatto , sia dalla parte frontale che
posteriore, in modo da far collimare la puleggia del piatto con quella del motore.

Bisogna anche stare attenti che il volano non vada a sbattere sul braccio che aziona
il meccanismo del clamper che agguanta i dischi.

Oggi ho ripulito la tastiera, e il contatore progressivo che tiene conto
dei dischi riprodotti. Non ho trovato magagne, solo taaaaanto sporco.
I contatti sembrano tutti apposto, i solenoidi e la lampadina del "select" sono OK.
Alla fine qualche troiaio di cui non mi sono accorto salterà sicuramente fuori,
tipo qualche cavo che si è staccato in qualche punto dove non si arriva se non sbudellando tutto!

Domandone... ma i motori che tensioni hanno? Sugli schemi non vedo scritto niente,
mi ricordo 24-30 volt per il giradischi ma non ho idea a che voltaggio vada il motore
della meccanica, 110V? Non posso misurare nulla se prima non sistemo l'alimentatore
ma volevo far girare i motori per lubrificarli ( e per divertimento ovvio )
doctorv


Messaggi: 30
Registrato: 11-07-17
Re: Wurlitzer 2700 Restauro
Postato: 31-lug-2017 1.19   in risposta a: doctorv in risposta a: doctorv
Non sarà un capolavoro ma meglio di prima è. Ho passato una vernice per legno sui lati e i graffi sono quasi spariti.
doctorv


Messaggi: 30
Registrato: 11-07-17
Re: Wurlitzer 2700 Restauro
Postato: 31-lug-2017 1.25   in risposta a: doctorv in risposta a: doctorv
Allegato IMG_2137.jpg (44,6 KB)
Allegato IMG_2143.jpg (57,6 KB)
Allegato IMG_2150.jpg (78,4 KB)
Allegato IMG_2161.jpg (50,0 KB)
Allegato IMG_2164.jpg (47,7 KB)
21865 selezioni eseguite da ( probabilmente ) quando è uscito di fabbrica.
L'ho azzerato, chissà quando ( e se ) inizierà di nuovo a contare...
doctorv


Messaggi: 30
Registrato: 11-07-17
Re: Wurlitzer 2700 Restauro
Postato: 31-lug-2017 1.32   in risposta a: doctorv in risposta a: doctorv
Allegato IMG_2124.jpg (83,7 KB)
Allegato IMG_2131.jpg (89,8 KB)
Allegato IMG_2133.jpg (78,3 KB)
Allegato IMG_2134.jpg (65,6 KB)
Allegato IMG_2148.jpg (82,3 KB)
Allegato IMG_2174.jpg (68,9 KB)
Allegato IMG_2176.jpg (103,3 KB)
Allegato IMG_2178.jpg (72,3 KB)
Allegato IMG_2183.jpg (68,3 KB)
Allegato IMG_2182.jpg (68,2 KB)
Lavori sulla tastiera.

Non ho trovato danni , ne fili staccati , solo tanto sporco sotto ai tasti. Tutto il resto era abbastanza pulito.
L'ultima parte che posso controllare-pulire è il sistema della gettoniera, poi dovrò sistemare
l'elettronica ... ma passerà del tempo purtroppo.
patryck


Messaggi: 3.181
Registrato: 26-09-09
Re: Wurlitzer 2700 Restauro
Postato: 31-lug-2017 19.16   in risposta a: doctorv in risposta a: doctorv
ottimo lavoro!
grazie per i preziosi consigli, li mettero' in opera su un lyric bello sporco :)
Seguo con interesse il tuo restauro !
doctorv


Messaggi: 30
Registrato: 11-07-17
Re: Wurlitzer 2700 Restauro
Postato: 4-ago-2017 21.49   in risposta a: doctorv in risposta a: doctorv
E anche l'espositore nella parte superiore del jukebox è sistemato
assieme alla cartelliera. Però non ho potuto salvare la plastica
bianca che era cotta dalla luce. Ho usato un foglio di plastica bianca traslucida
recuperato da un monitor LCD. L'ho piazzato dietro alle scritte
"wurlitzer" e "music of the week"

Modificato da: doctorv il 4-ago-2017 21.49
doctorv


Messaggi: 30
Registrato: 11-07-17
Re: Wurlitzer 2700 Restauro
Postato: 4-ago-2017 22.58   in risposta a: doctorv in risposta a: doctorv
Allegato $_12.JPG (24,9 KB)
Siccome nel mio jukebox manca il coperchio posteriore
ne avrei trovato uno in America, e naturalmente costa un patrimonio farlo arrivare a Pisa.

C'è qualcuno qui che per caso , magari ne ha uno da vendere? Domanda assurda lo so, ma provare non nuoce.
patryck


Messaggi: 3.181
Registrato: 26-09-09
Re: Wurlitzer 2700 Restauro
Postato: 8-ago-2017 2.08   in risposta a: doctorv in risposta a: doctorv
So che nn sarebbe originale...ma la spedizione costerebbe un botto, se te lo facessi tu ?
doctorv


Messaggi: 30
Registrato: 11-07-17
Re: Wurlitzer 2700 Restauro
Postato: 13-ago-2017 1.26   in risposta a: patryck in risposta a: patryck
Ci ho pensato a farne uno io, ma non mi accontenterei mai.
Piuttosto, l'alimentatore... ho uno schema trovato qui sul forum, credevo fosse quello ma oggi ho controllato e i valori dei componenti sono diversi.
Altra cosa curiosa, questo 2700 differisce da quello americano, e questo lo sapevo, perchè monta un ampli diverso con l'alimentatore separato, ma anche il junction box è diverso. Ma esiste da qualche parte il manuale del modello europeo? Sto cercando invano in rete....
elettrobeppe62

Messaggi: 76
Registrato: 14-10-16
Re: Wurlitzer 2700 Restauro
Postato: 16-ago-2017 15.50   in risposta a: doctorv in risposta a: doctorv
Ciao delle volte purtroppo è successo pure a me, se vogliamo avere parti originali dobbiamo attingere dagli usa e purtroppo dobbiamo spendere qualcosa in più, io personalmente faccio così anche per dare al cliente un juke restaurato che possa essere più originale possibile, poi bhe se non vogliono spendere si ripiega, ma fino ad ora tutti hanno sempre optato di spendere in più ovviamente aspettare i tempi per la consegna che possono essere alquanto lunghi, ma vogliono apparecchi a doc.
Ti allego qualcosa come manuale sul 2700 spero ti possano essere utili, buon lavoro.
Ho anche altro come manuale per il 2700 ma non posso allegarli anche se li zippo sono sempre troppo grandi, eventualmente se li vuoi te li posso rigirare per email.
doctorv


Messaggi: 30
Registrato: 11-07-17
Re: Wurlitzer 2700 Restauro
Postato: 19-ago-2017 1.30   in risposta a: elettrobeppe62 in risposta a: elettrobeppe62
Allegato CAM_0001.JPG (457,5 KB)
Allegato CAM_0004.JPG (438,8 KB)
Grazie per il manuale, ho comunque l'originale completo. Il problema è che è quello USA, invece il 2700 che ho ora è il modello europeo. Juction box, amplificatore e alimentatore sono diversi. Strano che non esista una versione europea del manuale.
Mi sono procurato tutti i condensatori e altre cosette tipo resistori sospetti ecc. Sono indeciso sui condensatori che ci sono nel junction box che sembrano elettrolitici di spunto per i motori del selettore e del carosello. Sono da 75uF 50V 45*60Hz.
Ora il problema è che non ho trovato niente a 50V ma da centinaia di Volt . Se uso un condensatore di spunto per motori da 220V su un motore alimentato a 30V , va bene ugualmente? Sembra una domanda scema, se il condensatore regge una tensione più alta è anche meglio .. ma anche per un condensatore di spunto?
doc elektro


Messaggi: 832
Registrato: 19-01-14
Re: Wurlitzer 2700 Restauro
Postato: 19-ago-2017 5.24   in risposta a: doctorv in risposta a: doctorv
ti rispondo io,il condensatore indica i volt massimi sopportabili,che possono essere 220 o 380.

Il problema di usare un condensatore per alte tensioni è che spesso non entra nel contenitore
doctorv


Messaggi: 30
Registrato: 11-07-17
Re: Wurlitzer 2700 Restauro
Postato: 19-ago-2017 11.18   in risposta a: doc elektro in risposta a: doc elektro
Proprio come pensavo !!! Grazie per la risposta, in questo caso le dimensioni non sono un problema.
Mi procuro 2 condesatori da 75uF 400V 45-60Hz e li sostituisco ai due Facon, i motori saranno contenti :-)
doctorv


Messaggi: 30
Registrato: 11-07-17
Re: Wurlitzer 2700 Restauro
Postato: 19-ago-2017 12.12   in risposta a: doctorv in risposta a: doctorv
Ma ora ho un'altro dubbio, quelli installati sono condensatori di avvio o di marcia? Dovrò controllare bene, ora non ho tempo....
elettrobeppe62

Messaggi: 76
Registrato: 14-10-16
Re: Wurlitzer 2700 Restauro
Postato: 19-ago-2017 15.41   in risposta a: doctorv in risposta a: doctorv
Ciao, il motore asincrono trifase può funzionare in monofase collegando un condensatore in derivazione su due morsetti, qualunque sia il tipo di collegamento utilizzato per collegare le fasi del motore.
Il condensatore deve avere l'effetto di trasferire sul morsetto non alimentato del motore una tensione che deve essere, in ampiezza e fase, la più possibile corrispondente a quella mancante.
Questo tipo di soluzione offre i migliori risultati con motori di piccole dimensioni fino ad una potenza nominale all'albero non superiore a circa 3¸4 kW.
La soluzione ottimale, in particolare per i motori che devono avviarsi sotto carico, è quella di utilizzare due condensatori: uno in fase di spunto e di avviamento e uno, di capacità inferiore, da utilizzare solo quando il motore è in marcia a regime. In pratica basta collegare un secondo condensatore, in parallelo al primo, che viene escluso ad avviamento avvenuto. La manovra può essere effettuata manualmente o automaticamente.
doctorv


Messaggi: 30
Registrato: 11-07-17
Re: Wurlitzer 2700 Restauro
Postato: 19-ago-2017 23.59   in risposta a: elettrobeppe62 in risposta a: elettrobeppe62
Grazie Elettrobeppe per le preziose informazioni.

Guardando lo schema e soprattutto controllando la circuitazione che ho sotto agli occhi, i due condensatori sono sempre connessi coi motori, quindi deduco che non sono di spunto ma di corsa. Sullo schema ho dei valori diversi per il motore del carrello, comunque mi atterrò ai valori che ho trovato sui componenti
elettrobeppe62

Messaggi: 76
Registrato: 14-10-16
Re: Wurlitzer 2700 Restauro
Postato: 20-ago-2017 16.26   in risposta a: doctorv in risposta a: doctorv
Ciao, non si vede molto bene sugli schemi perchè mancano delle parti, in ogni caso mi sembra che i motori per la loro connessione vadano a tensione alternata è i condensatori sono messi per poter fare un inversione di rotazione, dando tensione ad un capo gira in un verso dandola all'altro capo gira nel verso opposto, in ogni caso è bene tenere come riferimento la capacità originale e non discostarsi possibilmente
doctorv


Messaggi: 30
Registrato: 11-07-17
Re: Wurlitzer 2700 Restauro
Postato: 24-ago-2017 1.58   in risposta a: elettrobeppe62 in risposta a: elettrobeppe62
Allegato $_12.JPG (23,8 KB)
Ho preso 2 di questi, chissà... 80uF considerando le tolleranze non dovrebbe fare molta differenza.
Che de pensate?
Poi ho preso un KIT di recap per l'ampli ( non avevo voglia di sbattermi in giro per negozi e e siti per trovare tutto )
Ora mi manca la puntina per la testina Sonotone T9 ( ma mi piace poco ) e qualche altra cavolata, prenderò tutto da Stamann
quando riapre.


VecchiFlipper forum © 2010